Tag Archives: giovani

I GIOVANI DI ARTINZONE Pt.2 – REALIZZANO “UN SUCCESSO SENZA EGUALI”

 

Artinzone Pt.2

Artinzone Pt.2

Siamo orgogliosi di aver sostenuto promosso e dato fiducia e valore ancora una volta ai Giovani.

Complimenti alle ragazze e ragazzi di Artinzone Pt.2 per aver allestito una mostra che viene definita oggi da erbanotizie.com come “Un successo senza eguali”.
“La seconda edizione di Artinzone si chiude ancora meglio della prima, con una partecipazione molto elevata sia di artisti che di pubblico”.
Il segreto del successo della kermesse che ha trovato spazio nei locali dell’Opificio Zappa è sempre lo stesso: la passione per l’arte in ogni sua forma di tanti giovani promesse locali. Dalla fotografia alla scultura, dalla poesia alla pittura: sono stati tanti i ragazzi tra i 18 e i 25 anni che hanno risposto all’invito lanciato dagli organizzatori e hanno dato vita a una manifestazione che ancora una vota ha lasciato il segno in città”.
 
FALPE sostiene e incentiva i giovani, è una mission sociale che ci sentiamo profondamente scolpita nella nostra carta dei valori aziendali e per questo esprimiamo i nostri complimenti per il successo di questa iniziativa artistica e culturale!
Complimenti a tutti gli artisti, FALPE vi sosterrà sempre, perchè ‪”sostenere ArtinZone é Sostenere il Futuro”!!
Alla prossima!

FALPE PROMUOVE ARTE, GIOVANI, CULTURA E ARTIGIANATO

ARTE IN ZONA

ARTE IN ZONA

Fra pochi minuti, nella sede della nostra azienda, grazie al lavoro dei ragazzi e delle ragazze dell’Associazione Culturale Opificio Zappa riapriranno i portoni di legno che racchiudono la seconda edizione diArtinzone Pt.2.
FALPE+FALPELab, anche quest’anno promuove e sostiene i ‪#‎giovani‬ e l’‪#‎arte‬, con la convinzione che lo sviluppo e la crescita della nostra azienda nonché della nostra società possa avvenire solo grazie allo stimolo che i giovani sanno offrire e al valore aggiunto che la cultura ci può dare. Vi invitiamo perciò, clienti, amici, fornitori, partner e curiosi a far visita ad ‪#‎artinzona‬: SECONDA EDIZIONE! ‪#‎Falpe‬ ‪#‎èunmododivivere‬
…..
Ma che cos’è #artinzona?
~#artinzona è un progetto ambizioso nato da un gruppo di ragazzi che sentono il bisogno, attraverso i propri lavori, farsi conoscere.
#artinzona è un modo divertente di imparare, per lo più cose che a scuola non insegnano.
~#artinzona è un modo per conoscere meglio chi espone.
~#artinzona è solo l’inizio!
Più nello specifico #artinzona è una mostra collettiva che accoglierà artisti tra i 16 ed i 30 anni. Vi saranno scultori, pittori, fotografi e non solo, riuniti tutti nello stesso complesso, Opificio Zappa!

Nelle giornate della mostra potrete partecipare a:
●Venerdi 29 aprile: vernissage con tanto di aperitivo dalle ore 19.00
●sabato 30 aprile: serata dedicata completamente alla mostra
●domenica 1 maggio: aperitivo dalle ore 19.00
●lunedi 2 maggio: serata in presenza “gruppo giovani avis erba”
●martedì 3 maggio: serata degli universitari
●mercoledì 4 maggio: serata di poesie illustrate con la partecipazione di Domenico Emanuele Spagnuolo

Come l’edizione passata vedrete in diretta la crescita e lo sviluppo della mostra, dunque stay tuned, e questa volta non mancate!

TgOZ – il Telegiornale settimanale della Città Falpe

Ciao Amiche dell’Opificio e Amici tutti! Inizia così il nostro conduttore Simone Consonni, che insieme alla giovanissima Matilde Fumagalli, forma il duo, ormai affiatato, che conduce settimanalmente il #TgOZ, il Tg dell’Associazione Culturale Opificio Zappa.

Matilde Fumagalli - Simone Consonni - Conduttori TgOZ

Matilde Fumagalli – Simone Consonni – Conduttori TgOZ

TgOZ è un progetto ideato dall’Associazione Culturale Opificio Zappa che racconta tutte le novità dell’associazione e le numerose iniziative che accadono nella “Città FALPE”.  Il nostro Tg, che mettiamo in onda sui canali social, facebook, Youtube e Vimeo dell’Opificio, racconta anche degli eventi che riguardano la città di Erba e il territorio erbese, in modo da offrire uno spazio alle tantissime realtà, in prevalenza associazioni giovanili, per divulgare e promuovere gli eventi e le loro iniziative.

TgOZ

TgOZ

Dalle prime edizioni, abbiamo inserito nei pochi minuti di Tg alcuni servizi, nei quali vengono intervistati ospiti diversi ai quali chiediamo di parlarci di cosa pensano dell’ Opificio o dei progetti ed iniziative che hanno in programma.

Oltre alla nostra Associazione, seguiamo con particolare riferimento alcune Associazioni della zona, con cui collaboriamo, che spaziano dal mondo dello sport, al teatro, alla musica e all’artigianato. Inoltre abbiamo lanciato una simpatica rubrica fissa chiama #BombaMeteo che fornisce alcune indicazioni in chiave rurale delle previsioni meteo settimanali.

Abbiamo creato una piccola redazione che si occupa di raccogliere le notizie e soprattutto si diverte insieme a montare il video settimanale che viene pubblicato il Martedì alle ore 13.00 e che da questa settimana ha l’onore di avere anche una sigla di apertura e i fantastici titoli di coda!

Titoli di Coda TgOZ

Titoli di Coda TgOZ

Non ci resta altro che invitarvi quindi a seguirci  sul nostro sito www.opificiozappa.it,  e sui nostri canali social e ovviamente,  vi invitiamo a venirci a trovare all’Opificio Zappa di Erba – Como.

Guarda l’ultima puntata del 08/03/2016

Ciao Amiche dell’Opificio e Amici Tutti!!

 

see on our website: http://www.opificiozappa.it/category/tgoz/

In FALPE parliamo di #coworking, insieme a Coordinamento Giovani Como e Associazione Culturale Opificio Zappa

COWORK – the place to grow è il titolo della serata che il COORDINAMENTO GRUPPO GIOVANI DI COMO, in collaborazione con l’Associazione Culturale OPIFICIO ZAPPA e FALPE sono lieti di presentare e che si terrà Mercoledì 18 Novembre alle ore 18.00 presso l’ OPIFICIO ZAPPA di Via IV Novembre,2 ad Erba, Como.

Cowork, the place to grow

Cowork, the place to grow

L’iniziativa è promossa dal Comitato di Coordinamento Gruppi Giovani della provincia di Como. Il Coordinamento è un comitato composto da 7 associazioni di categoria e 6 ordini professionali della nostra provincia. Lo scopo che si prefigge è di creare una rete tra associazioni e ordini del nostro territorio, per lavorare insieme su progetti culturali ed iniziative a scopo benefico, promuovendo così lo sviluppo del territorio comasco. Guarda qui il sito del Coordinamento.

Alessandra Bianchi, presidente del Comitato di Coordinamento Giovani Como, aprirà la serata, introducendo i temi e gli interrogativi che imprenditori e liberi professionisti della provincia di Como hanno sull’argomento.
“Cosa si intende per COWORK? Come e perché nasce? “
Ne parleremo, insieme a due importanti relatori e ad ospiti di eccezione che porteranno la loro testimonianza in ambito di coworking .
Le domande a cui si darà risposta durante la serata, sono quelle più frequenti in tema di spazi di lavoro condiviso: E’ forse solo un luogo di lavoro alternativo nato con lo scopo di ottimizzare le risorse, contenere le spese e offrire una soluzione al problema dell’isolamento, che tanti freelance sperimentavano lavorando in casa? Oppure è una realtà che va anche oltre questi presupposti favorendo lo sviluppo di una rete di persone con esperienze e competenze differenti tra loro e che trovandosi a lavorare in un ambiente improntato alla collaborazione, condivisione e comunicazione trovano terreno fertile per la concretizzazione di idee e progetti?

L’ incontro vedrà la partecipazione di due importanti relatori,

dott.ssa Ivaldi Silvia

dott.ssa Ivaldi Silvia

– la dott.ssa Ivaldi Silvia, una giovane ricercatrice impegnata nel dottorato di ricerca sul Coworking, membro del team della Prof. Ivana Pais e Prof. Scaratti Giuseppe, co-founder di Polis Fuoriclasse, membro di Hub Milano e Global Shaper per il World Economic Forum;

prof. Scaratti Giuseppe

prof. Scaratti Giuseppe

– il Prof. Scaratti Giuseppe -Docente di Psicologia delle relazioni, lavoro e organizzazioni presso l’Università Cattolica di Milano, referente dell’unità di ricerca interfacoltà su conoscenze, apprendimento e relazioni nei contesti organizzativi, membro del comitato scientifico per il double agreement tra Università Cattolica di Milano e l’Alberta Business School (University of Alberta) del Canada.

Come ospite, interverrà

Massimo Carraro - fondatore rete COWO

Massimo Carraro – fondatore rete COWO

Massimo Carraro, partner dell’agenzia di comunicazione Monkey Business e fondatore della rete Cowo®, la rete di spazi di coworking aperta nel 2008 in Italia e che conta oggi ben 121 coworking, in 70 città, tra Italia e Svizzera. Guarda quiil sito di COWO.

Sarà presente anche

Alberto Canali - COWOCOMO

Alberto Canali – COWOCOMO

Alberto Canali di Cowo Como, gestore dello spazio di coworking affiliato alla rete Cowo® ed aperto a Como dal 2011. Guarda qui il sito di CowoComo.

I relatori, insieme agli ospiti e ai partecipanti si confronteranno in un clima informale sui tanti temi e caratteristiche del lavoro in condivisione. In particolare con i nostri relatori affronteremo i seguenti argomenti:
– caratteristiche e prospettive del coworking in Italia (dati di sviluppo, modalità e culture di utilizzo degli spazi), discussione e confronto;
– aspetti pratici per aprire un coworking, confronto e testimonianze;
– la cultura territoriale e la possibilità di sviluppo del coworking , dibattito e domande.
Al termine dell’incontro avremo occasione di scambiarci idee e pareri sulla serata, durante un aperitivo-buffet, offerto da FALPE all’interno del nuovo show-room artigiano e contestualmente si potranno visitare gli spazi ex industriali, riconvertiti ad uso culturale e in luoghi di condivisione per studenti, coworkers e artisti-artigiani dell’ Opificio Zappa.

Su facebook puoi trovare qui l’evento.
Vi invitiamo a registrare la partecipazione (gratuita) su eventbrite.it, al seguente link.

Cowork, the place to grow - programma della serata

Cowork, the place to grow – programma della serata

Perchè aprire un blog FALPE

Confesso che l’idea di aprire un blog della nostra azienda, da solo non mi sarebbe mai venuta, o quantomeno non in questo momento. Decisamente troppo concentrato sul cercare di far tornare i conti, sul chiudere il bilancio 2013, analizzarlo e constatare drammaticamente che “bisogna aumentare il fatturato”.

Bene, ora qualcuno di voi mi spieghi se in tutto questo, tra numeri e bilanci, si può scorgere quello spirito che caratterizza un giovane imprenditore che da sempre ha l’ambizione di definirsi “folle e affamato”?!

fratelli zappa

La  nostra azienda, ve la presenterò meglio più avanti (per ora date un occhio al nostro sito nella sezione: storia Falpe)  esiste da oltre 40 anni e da 3 anni è guidata da me, Giorgio, e da mio fratello Enrico. Come possono, secondo voi, due imprenditori artigiani di 29 e 26 anni perdersi solo nei numeri e nei bilanci? Non possono, esatto! e infatti noi non lo facciamo, o meglio non facciamo solo quello, portiamo avanti la nostra azienda artigiana, mettendoci tutta la passione, la creatività, l’inventiva e l’ingegno di cui naturalmente siamo dotati.  

 

Da qui nasce l’idea di aprire il blog, per raccontarci e raccontare la vita dentro e fuori la “Città FALPE”. Una vita frenetica, intensa, ricca di iniziative e di progetti che quasi sempre nascono tra le solenni mura dell’ “OPIFICIO ZAPPA”, la sede della nostra azienda e che poi da qui partono e vengono concretizzati.

 

fabbrica della creatività

La nostra è una realtà dinamica, ma dove, prima dei numeri e dietro i prodotti che vendiamo, produciamo o installiamo vi è un’attenzione  e una cura particolare, affinché ogni cliente, così come avviene da oltre 40 anni, possa continuare a dirsi soddisfatto di aver scelto FALPE.

Mi piace descrivervi la nostra realtà come un grande serbatoio, un laboratorio di idee e di prodotti, lo definirei un “Fab Lab ante litteram”, nel quale nascono e si concretizzano i progetti dei nostri clienti, così come i progetti della nostra azienda.

filippoberto

Filippo Berto

Come vi dicevo all’inizio, l’idea di aprire un blog non mi sarebbe mai venuta, se non grazie ad un amico imprenditore che prima di tutti è stato capace di trasmettere ai propri clienti il valore unico della sua azienda artigiana. Filippo Berto, non solo ha saputo far crescere la propria azienda, ma è anche stato in grado di stimolare molti imprenditori artigiani a far conoscere le proprie aziende e far scoprire, attraverso il web, l’eccellenza artigiana delle nostre piccole imprese. Molto prima di google  e di  samsung, c’era già Berto Story a far conoscere al mondo il made in Italy!

 

Ripensandoci ora, in fondo, la storia della nostra azienda e dei nostri prodotti la raccontiamo da oltre 40 anni, ogni volta che parliamo con un nostro cliente, oggi allora perché non condividerla anche qui, con i nostri clienti passati, quelli di oggi e con coloro che ci auguriamo lo saranno in futuro.

 

Giorgio