Tag Archives: falpe

VIENI IN CITTA’ FALPE

La visita allo show-room FALPE, è un’esperienza da vivere a pieno. Non ci limitiamo a farvi scoprire e toccare con mano i prodotti che da oltre cinquantanni realizziamo nei nostri laboratori artigiani come le Tapparelle o le Tende alla Veneziana, oppure i prodotti che vendiamo grazie alla collaborazione con i migliori marchi del settore come Serramenti, Porte e Outdooor, ma la visita alla FILANDA FALPE, rappresenta una vera e propria esperienza, tutta da scoprire!

Entrerete in un contesto unico, quello di un antica e affascinante Filanda dell’ 800, completamente restaurata e riconvertita da FALPE e reso spazio espositivo, culturale, con laboratori artigianali, spazi di coworking e aree relax in cui scegliere e toccare con mano la qualità e il design dei prodotti per la vostra casa. Vi accompagneremo nella scelta dei prodotti, attraverso aree dedicate ai serramenti, alle tapparelle e persiane, alle porte da interni e complementi di arredo, alle tende tecniche e alle soluzioni per l’outdoor ai sistemi di Smart Home Motion e di protezione per la casa. Sarà come vivere in anteprima la vostra casa, riqualificata con stile, design e qualità by FALPE.

Spazi dove da decenni l’operosità artigianale brianzola si cimenta e produce. Luoghi che rappresentano l’essenza artigianale di FALPE e in cui le nuove generazioni di artigiani FALPE producono, assemblano, modificano i prodotti che da sempre fanno parte della nostra tradizione: tapparelle, tende alla veneziana, porte a soffietto o lavorazioni su legno e ferro che ci hanno permesso e ancora oggi ci distinguono nell’essere prima di tutto artigiani che grazie alla creatività e alla capacità tecnica realizzano prodotti sempre all’avanguardia e di alta qualità.

Una location di cui potrete godere, grazie al lavoro che FALPE+FALPE|lab ha realizzato, studiandone il concept e realizzandone artigianalmente i materiali. Il rooftop della Filanda riqualificato e messo a disposizione di coloro che venendo a trovarci vogliano rilassarsi o prendere parte alle iniziative e agli eventi della nostra azienda, in uno spazio di 100 mq con la Ciminera a pochi metri e la visuale sulla Città Falpe, la realtà delle Eccellenze Artigiane.

Il luogo nel quale ci troviamo. Storico e ricco di fascino, è stato sapientemente restaurato e riqualificato grazie all’idea e allo sviluppo del progetto di riconversione realizzato da Monostudio Milano e FALPE|lab. Una location da scoprire con numerosi spazi allestiti per diverse funzioni. Un “palcoscenico artigiano” sul quale trovano spazio, artisti, scultori, poeti, studenti, ricercatori, imprenditori, artigiani, makers o semplicemente curiosi che visitano e ri-scoprono un luogo che FALPE ha saputo trasformare e a cui ha conferito stile e fascino unico.

 

 

FALPE, ALLA 43° MOSTRA DELL’ ARTIGIANATO

img_9698

9 giorni di fiera, 43 anni di Mostra dell’Artigianato e la nostra azienda artigiana #FALPE che da 43 edizioni innova e valorizza l’artigianalità erbese.

Potremmo riassumere quello che è stato quest’anno la Mostra dell’Artigianato, definendo “perseveranza”, come la chiama qualcuno, oppure resilienza come la chiamano altri, o come altri ancora affermano si tratta di passione, ma probabilmente dobbiamo scomodare un personaggio della storia politica del nostro Paese come  Luigi Einaudi per trovare il termine che più degli altri definisce  ciò che è l’Artigianato: una Vocazione.

img_9715

L’Artigianato e con esso la Mostra dell’Artigianato sono una Vocazione naturale, che spinge le azienda artigiane come la nostra e come le poche rimaste, tra queste una menzione la meritano sicuramente gli amici della #CappelliniBox, a crescere sempre, innovando e migliorando di continuo. Una storia, che oggi abbraccia un presente sempre più consapevole che il domani sarà ancora di più Artigiano!

cappellini1

Cari amici, clienti e partner anche questa 43° Mostra dell’Artigianato FALPE l’ha onorata, valorizzata, sostenuta e promossa come sempre e più di sempre. Abbiamo innovato ancora una volta il modo di presentarci al pubblico, vi abbiamo presentato prodotti innovativi, le nuove finestre di design Prolux, Skill e ISIK, al contempo vi abbiamo fatto conoscere i prodotti realizzati dai nostri Artisti Artigiani e vi abbiamo presentato in modo più consapevole tutto il valore di essere “artigiani da sempre” e di farlo con vera passione. 

img_9649

Stand FALPE 43° Mostra dell’Artigianato

Abbiamo incontrato e rincontrato gli ospiti e amici che nei mesi scorsi vi avevamo presentato all‘Opificio Zappa e che insieme ci hanno aiutato a capire di più del mondo artigiano. Abbiamo scoperto con piacere che proprio ad Erba, grazie anche al contributo che sentiamo di  aver dato, è iniziato un percorso di crescita e valorizzazione dell’Artigianato.

Giorgio Zappa e Filippo Berto

Giorgio Zappa e Filippo Berto

Abbiamo condiviso con tutti questo il percorso di Campo Base,  che grazie ai ragazzi e le ragazze dell’Opificio Zappa e in particolare al team del TgOZ è stato raccolto e raccontato. Qui potrete ritrovare tutti gli “sherpa” di Campo Base che abbiamo incontrato e che prima d’ora abbiamo avuto il piacere di ospitare nella Città Falpe!

Ed ora che ve l’abbiamo raccontata anche qui e vi vogliamo ringraziare per averci seguito e sostenuto per il 43esimo anno consecutivo! Ringraziando in particolare chi di Mostre dell’Artigianato ne ha fatte ben 40 consecutive ed ora ci segue da lassù. Noi in fondo siamo solo all’inizio di questo percorso e di strada da fare ce n’è ancora un sacco. Grazie Pà! …per quello che è stato, per quello che è, per quello che sarà!

 

Riportiamo la stupenda citazione di Luigi Einaudi – Presidente della Repubblica Italiana   (maggio 1948 – maggio 1955) che troverete affissa nella nostra sala riunioni.

…migliaia, milioni di individui lavorano, producono e risparmiano nonostante tutto quello che noi possiamo inventare per molestarli, incepparli, scoraggiarli. È la vocazione naturale che li spinge; non soltanto la sete di denaro. Il gusto, l’orgoglio di vedere la propria azienda prosperare, acquistare credito, ispirare fiducia a clientele sempre più vaste, ampliare gli impianti, abbellire le sedi, costituiscono una molla di progresso altrettanto potente che il guadagno.
Se così non fosse, non si spiegherebbe come ci siano imprenditori che nella propria azienda prodigano tutte le loro energie e investono tutti i loro capitali per ritrarre spesso utili di gran lunga più modesti di quelli che potrebbero sicuramente e comodamente con altri impieghi.

 

Non perdetevi l’album sul nostro profilo Facebook! Lo trovate qui!

Mentre qui potrete ripercorrere la settimana direttamente dalla pagina ell’evento: Falpe – 43° Mostra Artigianato 

 

 

Qui le foto dello stand FALPE, realizzate dal giovane Simone Cordolcini, studente e associato dell’Associazione Culturale Opificio Zappa, membro del Team TgOZ.:

Grazie Simone!!

 

 

SHARITALY 2016 – OPIFICIOZAPPA E FALPE CI SARANNO!

Sharitaly 2016 è alle porte! Per l’edizione 2016 Opificio Zappa è tra i partner dell’evento leader in Italia sull’economia della collaborazione che si terrà il prossimo 15-16 novembre a BASE Milano.

Mancano poche ore per acquistare i biglietti e partecipare ai workshop di queste importane due-giorni. Li trovate qui:(https://goo.gl/HchI6f), nell’edizione che si è rivelata essere ad oggi quella più partecipata, superando il numero di registrazioni dello scorso anno.
Partecipare alla IV edizione di #Sharitaly significherà per noi di Opificio Zappa e FALPE, prendere parte a momenti di confronto e di riflessione riguardanti la creazione e distruzione di valore, attraverso dibattiti, casi studio e laboratori, ci interrogheremo sull’ impatto della sharing economy.

sharitaly2016

L’economia collaborativa distrugge lavoro o crea nuove attività e competenze? Come regolarle? Sta generando nuove disuguaglianze sociali e territoriali? Può produrre nuovo welfare? Disintermedia i mercati o crea nuove forme di intermediazione? Come modifica le logiche di prossimità? E’ sostenibile?
Queste domande verranno declinate nei diversi settori: finanza collaborativa (dal crowdfunding, al blockchain), open data e governance locale, co-creazione con clienti e dipendenti, abitare collaborativo, mobilità, turismo, cultura, citizen science, manifattura 4.0.

ivanapaisgiorgiozappa

Ivana Pais – Co-organizzatrice di Sharitaly e Giorgio Zappa

Queste tematiche che fino a qualche anno fa non avremmo mai immaginato sarebbero potute essere di nostro interesse, sono invece divenute di estrema attualità e fondamentali per la realtà che in questi anni abbiamo creato.  Ci siamo impegnati dal 2010 in un progetto di rinnovamento e rivoluzione culturale che non sapevamo dove ci avrebbe condotti, ma sentivamo che sarebbe stato giusto intraprendere. Abbiamo rivoluzionato il modo di intendere il nostro lavoro artigiano che da sempre la nostra famiglia svolge nella storica sede, la Filanda Falpe ad Erba. Abbiamo mescolato spazi di lavoro con luoghi di confronto, di formazione e di crescita scolastica, culturale ed artistica. Abbiamo fatto nascere all’interno dei locali della nostra azienda artigiana di produzione di tapparelle, serramenti e porte, sale studio per studenti, spazi di coworking, laboratori di co-costruzione e spazi espositivi. Abbiamo ribaltato il paradigma secondo cui l’artigiano lavori tenendo nascosto da tutti il proprio sapere e abbiamo aperto la nostra storica sede e con essa la nostra azienda a tutti, condividendo idee, spazi, sapere e luoghi che per anni erano dedicati esclusivamente alla produzione o a magazzini. Ci siamo accorti che questo percorso che noi conducevamo da Erba in provincia di Como, stava parallelamente crescendo e sviluppandosi in tante altre parti d’Italia e che a pochi chilometri da qui, a Milano, sembrava esserci la più forte fonte di ispirazione per il nostro percorso e il nostro pensiero.

costudy

Oggi siamo qui,  a presentarvi Sharitaly e con entusiasmo e un pizzico di emozione mista ad orgoglio, siamo ad invitarvi a partecipare e seguire questo importante progetto che vede insieme ai loghi dei più importanti degli organizzatori Collaboriamo,  #TRAILab di Università Cattolica del Sacro Cuore, numerosi e qualificati partner e tra essi anche il nostro logo OZ dell’Associazione Culturale Opificio Zappa di Erba
POLIMI DESIS Lab – HousingLab – LabGov – LABoratorio per la GOVernance dei beni comuni – Proteina – RENA – StartupItalia – CheFuturo! – La Nuvola del Lavoro – Corriere della Sera – #OpificioZappa#BASEMilano – Lab121 – CLAC – Digital Dictionary – Aiccon – Casa Netural – FPA srl – Forum PA – WIS Workshop sull’Impresa Sociale – Millepiani – OuiShare – TNS Global
Evento Patrocinato da: Fondazione Cariplo
Sponsor: BlaBlaCar – Confcooperative Nazionale – ICarry.it – Petme.it – Rete del Dono – Smartika – Zego – Leroy Merlin Italia – Legacoop Nazionale

sharitaly-logo

 

Acquistate su Eventbrite i biglitti: qui il link!!

Seguite su Facebook l’evento Sharitaly

Consultate il Programma completo dell’evento.

Un po di rassegna stampa la trovate qui: Economyup, Che Futuro!

 

 

 

 

IL “RACCONTO ARTIGIANO” DI ROBERTO BONZIO A CAMPO BASE

Italiani di Frontiera - "Think out of the box"

Italiani di Frontiera – “Think out of the box”

Pomeriggio molto interessante quello di oggi, Sabato 05 novembre, che vi consigliamo di passare insieme alla 43° Mostra dell’Artigianato ad Erba.

Ospiti del quarto ed ultimo incontro di Campobase, il percorso di formazione e crescita per gli artigiani del futuro, ci saranno degli “sherpa” molto interessanti e che noi di Falpe conosciamo bene.

Alle 16.00 aprirà gli interventi il caro amico Roberto Bonzio, “giornalista curioso” che abbiamo avuto il piacere di avere ospite a “Racconto Artigiano – Italiani di Frontiera in Città Falpe“, lo scorso 18 maggio all’Opificio Zappa. La serata aveva visto la partecipazione insieme a Bonzio dell’amico imprenditore erbese Tiberio Roda, che incontreremo sicuramente questo pomeriggio.

robertobonziogiorgiozappatiberioroda

Roberto Bonzio, Giorgio Zappa, Tiberio Roda

Roberto Bonzio, autore del libro (consigliatissimo!) “Italiani di Frontiera” ci parlerà di  storytelling. In effetti con la sua innata capacità di infondere ottimismo e fiducia sà spronare e dare il coraggio di andare oltre gli schemi e di credere nelle “folli idee”, impegnandosi a fondo per realizzarle. Racconta, appassiona, stimola , entusiasma ed affascina. E non si limita solo a raccontare ma dimostra con le scelte di vita che ha fatto di essere stato capace di mettersi in gioco e pensare oltre che  agire fuori dagli schemi, sapendo re-inventare il suo lavoro e sapendo oggi  raccontarlo.

IDF@FALPE

Roberto Bonzio -Think Out Of The Box

 

Sarà poi la volta di un’altro “sherpa” che ci piacerà molto ascoltare, si tratta di Ivana Pais, docente dell’Università Cattolica di Milano che ci parlerà di Crowdfunding. Anche Ivana Pais è stata in qualche modo in contatto con la Città Falpe nei mesi scorsi, è infatti grazie a lei che abbiamo avuto la possibilità di avere ospiti all’Opificio Zappa, l’amica dott.ssa Silvia Ivaldi isieme al prof. Giuseppe Scaratti, nella serata di quasi un anno fa in cui insieme al Coordinamento Giovani Como abbiamo parlato di Cowerking. La serata dal titolo “Cowork, the place to grow”  è stato il primo incontro che ha aperto il nostro percorso di formazione e di crescita e ci ha permesso di scoprire i vantaggi culturali e professionali di lavorare in un coworking. Offrendoci l’opportunità di incontrare e conoscere molti amici tra cui Alberto Canali di 3D Print Como e Massimo Carraro il fondatore della rete Cowo.

G.Scaratti, S.Ivaldi, G.Zappa, A.Canali, M.Carraro

Giuseppe Scaratti, Silvia Ivaldi, Giorgio Zappa, Alberto Canali, Massimo Carraro

Siamo molto curiosi di conoscere Ivana Pais e di apprendere le ultime informazioni sul mondo del Crowdfunding. Un sistema di reperimento di risorse collettivo e aperto che abbiamo visto da vicino grazie all’iniziativa dell’Erbese Football Club, con la campagna lanciata nei mesi scorsi. Ascolteremo con interesse la prof. Pais, che ritroveremo fra pochi giorni ad un importante appuntamento al quale Opificio Zappa partecipa come “partner”, si tratta dell’evento Sharitaly del prossimo 15-16 Novembre a Base Milano.

save-the-date-Sharitaly 15-16 Novembre a Base Milano

save-the-date-Sharitaly 15-16 Novembre a Base Milano

Aspettando l’appuntamento di questo pomeriggio, noi di FALPE vi riproponiamo l’intervista a Roberto Bonzio,  amico e autore di Italiani di Frontiera, ospite al Racconto Artigiano – Italiani di Frontiera in Città Falpe.

 

Vi aspettiamo  alla MOSTRA MERCATO DELL’ARTIGIANATO , passate a trovarci allo stand Falpe – 43° Mostra Artigianato .
Venite a scoprire la Città Falpe !

 

RACCONTO ARTIGIANO DELLA CITTA’ FALPE A CAMPOBASE

campobase

Questa sera alla 43° Mostra dell’Artigianato, inizierà “Campo Base, percorso di crescita per l’artigianato del futuro”. Si tratta di un percorso molto interessante e che per noi di FALPE è molto importante. Confrontarci, e condividere insieme i valori sociali e culturali dell’Artigianato è una cosa che abbiamo imparato a fare da diverso tempo.

Campo Base, riprende infatti molti degli argomenti e dei temi che  abbiamo affrontato nei mesi scorsi, grazie alla rassegna di incontri che FALPE, in collaborazione con  l’Associazione Culturale “OPIFICIO ZAPPA”, ha ideato e che abbiamo chiamato Racconto Artigiano della Città Falpe.

Condivisione  e sinergia rappresentano principi e valori importanti che costituiscono una parte fondante del patrimonio culturale di FALPE. Siamo consapevoli che la crescita culturale oltre che aziendale,  possa avvenire anche attraverso occasioni di confronto e interscambio tra realtà differenti che con principi e valori comuni orientino il proprio operato allo sviluppo e alla valorizzazione delle capacità e all’eccellenza, meglio se Artigiana.

La Provincia- Economia - 16.03.16

La Provincia- Economia – 16.03.16

Campo Base,  è un programma di formazione per imprenditori, che si terrà il 2-3-4-5 novembre, durante la 43° Mostra dell’Artigianato a Lariofiere e noi siamo particolarmente orgogliosi che questo opportunità avvenga proprio nella Città di Erba.
Qui trovate il programma dettagliato di Campo Base: http://goo.gl/z4K7wV. Gli incontri saranno ad ingresso gratuito e potrete registrarvi qui: http://goo.gl/0tucUo.

Arriveranno ad Erba, molti ospiti e personalità del mondo dell’Artigianato, a partire da Stefano Micelli (Università Ca’ Foscari), Luciano Canova (Eni Corporate University), Antonio Belloni (Consulente d’impresa), Stefano Maffei (Politecnico di Milano) che si confronteranno sul tema: “Perchè l’artigiano è il futuro”.  Sempre ad Erba sarà la volta di Paolo Galvani (MoneyFarm) , Andrea Bianchi (Direttore Confidi Systema srl), Angelo Rindone (“Produzioni dal basso”), Emanuela Donetti (Docente presso l’Istituto di Ricerca dell’Università Hepia di Ginevra), che ragioneranno sul tema finanziario e in particolare  su “Perchè c’è un mondo oltre alle banche”.

Altri due appuntamenti molto interessanti riguarderanno il “Perchè gli sherpa servono a scalare le montagne” parlando del tema dell'”Accompagnare” le imprese artigiane, ci saranno Filippo Berto (Berto SalottiPaolo Manfredi (Strategie digitali di Confartigianato), Andrea Vaccarella (Ingegnere esperto di strategie digitali) e Mauro Colombo (Direttore Confartigianato Imprese Varese).   Infine ci sarà l’incontro formativo conclusivo”Perché non esistono più frontiere”, insieme a Roberto Bonzio, Ivana Pais e Simone Crolla (American Chamber of Commerce).

 

Noi di FALPE e di OPIFICIOZAPPA ci saremo e vi aspetteremo allo Stand “Città Falpe” nel Padiglione A per ascoltare le vostre impressioni e scambiarci pareri e idee sul mondo dell’ Artigianato e non solo. Ci farebbe piacere riuscire anche solo in parte a contribuire a quella Rivoluzione Culturale indispensabile per ridare fiducia e slancio non solo all’economia ma alla stessa società italiana.

Vi aspettiamo in Città Falpe e ci vediamo a partire da questa sera al Campo Base!

Racconto Artigiano della Città Falpe a Campo Base

Racconto Artigiano della Città Falpe

 

FALPE – OPIFICIOZAPPA DA ARTINZONE A SCOMPARTI PASSANDO DA STREETSCAPE

Artinzone 3°, la mostra d’arte che ha preso il via lo scorso 14 ottobre qui nella Galleria d’arte Opificio Zappa Expo e promossa dal gruppo Artinzone, sostenuta da FALPE e Opificio Zappa, sarà presente anche a “ScompArti Moduli d’arte contemporanea” la mostra di un giorno che si terrà domenica 23 ottobre presso il polo fieristico Lariofiere di Erba-Como.

Il grande successo della Terza edizione di Artinzone e il forte impulso creativo che Opificio Zappa ha saputo offrire al territorio e alla Città di Erba ha spinto alcuni artisti di Artinzone ad esportare alcune opere a ScompArti – Moduli d’arte Contemporane, per offrire il proprio contributo a Lariofiere, domenica 23/10, durante la rassegna dedicata all’arte in tutte le sue forme !

Sarà presente a Scomparti, insieme agli artisti dell’Opificio Zappa, anche l’artista-artigiano del Bijoux, Simone Minonzio che esporrà alcune opere artigiane realizzate per l’occasione.

Tra gli amici dell’Opificio Zappa presenti a ScompArti, ci saranno anche l’artista del verde erbese, Simone Sirtori, l’artigiano-artista Magia77 e l’artista valtellinese Raffaele Cornaggia.

Inoltre una presenza sicuramente molto interessante sarà quella di Mr. Save the Wall, che esporrà l’ultima opera realizzata il Pinocchio dal titolo #Forever che eccezionalmente e in modo “rocambolesco” è stato sottratto dalla Piazza Cavour di Como sul lungolago per fare bella mostra di sè, davanti all’ingresso di Lariofiere ad Erba.

L’Accademia di belle arti Aldo Galli -IED Como, sarà presente con Silvio Curti e Dario Luzzani per alcuni approfondimenti sull’Arte Contemporanea.

La Città Falpe, la realtà degli Artisti-Artigiani si muove con le proprie eccellenze artigiane e sarà presente anche a Lariofiere dalle 9 alle 18.00 di domenica 23/10.

Vi aspettiamo dalle 19.00 di nuovo in Opificio Zappa per festeggiare insieme questa 9 giorni di Arte e Artigianato in giro per la Città di Erba !!

sc9

Opere di Raffaele Cornaggia

sc2

Opere di Simone Minonzio – Minù Bijoux

sc1

Artinzone 3° – OpificioZappa

sc3 sc4 sc5 sc6 sc7 sc8 sc10 sc11 sc12 sc13 sc14

#Forever - il Pinocchio opera di Mr. Save the Wall

#Forever – il Pinocchio opera di Mr. Save the Wall

Accademia Galli-IED Como

Accademia Galli-IED Como

accademia-galli

Conferenza Arti Contemporanee a cura di Accademia Galli – IED Como

Opera di Simone Sirtori

Opera di Simone Sirtori

 

 

ARTINZONE – TERZA EDIZIONE SOSTENUTA DA FALPE

 

FALPE promuove e sostiene l’arte e la cultura in ogni sua forma. Grazie alla collaborazione e al supporto che FALPE fin dalla nascita offre a sostegno dei giovani e delle iniziative giovanili e grazie al lavoro dell’Associazione Culturale Opificio Zappa, siamo orgogliosi di presentarvi la Terza edizione di #artinzona. L’iniziativa artistico-culturale è stata sostenuta anche attraverso i patrocini dei Comuni di provenienza degli artisti che hanno concesso i propri patrocini non onerosi: Albavilla,  Albese con Cassano,  Alserio, Anzano del Parco, Asso, Bosisio Parini, Cantù, Canzo, Caslino d’Erba, Castelmarte, Erba, Eupilio, Fino Mornasco, Inverigo, Lambrugo, Longone, Lurago d’Erba, Merone, Monguzzo,
Ponte Lambro, Pusiano, R
egione Lombardia.

Ma che cos’è Artinzone?
~#artinzona è un progetto ambizioso nato da un gruppo di ragazzi che sentono il bisogno, attraverso i propri lavori, farsi conoscere.
~#artinzona è un modo divertente di imparare, per lo più cose che a scuola non insegnano.
~#artinzona è un modo per conoscere meglio chi espone.
~#artinzona è solo l’inizio!
Più nello specifico #artinzona è una mostra collettiva che accoglierà artisti tra i 16 ed i 30 anni. Vi saranno scultori, pittori, fotografi e non solo, riuniti tutti nello stesso complesso, l’ Opificio Zappa di Erba-Como.

Potrete seguire l’evento grazie alle pagine che sono nate sui canali social di Opificio Zappa e di Artinzone 3° edizione.

La Terza edizione rappresenta una tappa importante. Con Artinzone pt.3 Movida time, la mostra avrà luogo presso la Galleria d’Arte Opificio Zappa Expo, ma cambierà invece la sua durata: l’esposizione infatti si protrarrà per ben due settimane.
Saranno esposti lavori di pittura, scultura, fotografia, scrittura e altre forme artistiche che vi affascineranno e vi stupiranno.
Il tutto come ormai è consuetudine si aprirà con un vernissage al quale saranno presenti tutti gli artisti partecipanti alla mostra.

Un riassunto degli eventi a cui vi invitiamo e che animeranno questa 15
-Vernissage 14 ottobre, durante il quale presenzieranno la maggior parte degli artisti!

milk

MILK

MILK e la poesia 15/10/2016; in seconda serata “Blunted” e “Dalle Stelle a Venere”: due gruppi musicali strepitosi 😀

SPAZI

SPAZI


Spazi 16.10.2016

DECADI

DECADI

Decadi 21.10.2016

-Finissage 23/10/2016

L’ Opificio Zappa ovviamente vi accoglierà durante la settimana per le proprie iniziative previste a calendario come i Tavoli Linguistici del lunedì e mercoledì sera o per una semplice chiacchierata in amicizia quando volete!!

Vi aspettiamo numerosi nella Città degli Artisti Artigiani, l’arte è di casa all’ Opificio Zappa!

Non perdetevi la “Galleria Opificio Zappa Expo” con le immagini delle opere e dei principali eventi artistici della Città Falpe . Qui il link alla gallery!

Qui i video di Artinzone:

 

Qui alcune immagini di Artinzone:

ARTINZONE 3° EDIZIONEaz1 az2 az3 az4 az5 az6 az7 az8 az9 az10 az11 az12 az13 az14az15 az16 az17 az18 az19 az20 az21 az22

FALPE a Roma con Marco Monty Montemagno

Anche Marco Monty Montemagno è cliente FALPE!!

 

“È più facile condannare ciò che non si comprende, piuttosto che avere il coraggio di superare i propri limiti”.

Sono convito che questa frase, che sarà una citazione di qualcuno e che non ho sinceramente cercato, ma che ho letto in un post di un follower di Marco Monty Montemagno, (qui) possa far comprendere il perchè un’azienda come FALPE, specializzata da 2 generazioni in produzione di tapparelle e tende veneziane, installazione e vendita di serramenti e porte, abbia deciso di investire così tanto e con così tanta convinzione nel cercare di superare tutti i limiti che abbiamo sempre visto nelle aziende come le nostre.

img_4649

Abbiamo creato un nuovo modo di lavorare, (lo trovate qui):  abbiamo basato tutto sulla riscoperta di quello che è stato il nostro passato e abbiamo pensato che fosse quello il valore dal quale partire per dare continuità al nostro presente e soprattutto per prepararci ad affrontare il futuro. Lo abbiamo fatto fin dal 2008, quando abbiamo avviato il percorso del nostro sviluppo aziendale e culturale e ancora oggi lo stiamo facendo su un territorio sempre più allargato, dalla provincia di Como a Milano e via via allargando sempre più i nostri confini. Si parla di tapparelle FALPE e di progetto culturale OPIFICIO ZAPPA, non solo in Lombardia, ma oggi in tutta Italia. Stiamo parlando del progetto di “cultura artigiana” con la rassegna “Racconto Artigiano della Città Falpe”,  insieme alle aziende del nostro settore e con tutte le aziende artigiane, ma anche con i professionisti che ruotano attorno alle nostre realtà o attorno al nostro mercato.

img_4656

In FALPE consideriamo la condivisione di idee, di progetti, di inziative, di beni e di strumenti come la benzina con cui quotidinamente affrontare il lungo tragitto che un’azienda deve percorrere sulla strada che la separa “da un punto A verso un punto B”, o meglio dal nostro presente al nostro futuro.  Siamo convinti che supereare i limiti, mentali, di chiudersi nei propri laboratori o capannoni e curare solo il proprio mercato o la propria azienda, significhi riuscire ad “alzare la testa” per guardare lontano, consapevoli che affrontare un lungo tragitto insieme ad altre realtà e altre persone è sempre meglio che farlo da soli. Sicuramente rende il viaggio verso la meta più interessante e magari ti dividi pure le spese!!

img_4651

Ecco perchè in FALPE oggi parliamo di Sharing economy (chiamatela pure economia collaborativa), ecco perchè due anni fa siamo andati a conoscere di persona e abbiamo invitato qui il team di Sharebot  ed abbiamo voluto fare nostra una loro Sharebot NG. Ecco da dove nasce l’idea di creare spazi di costudy nella nostra azienda dedicati agli studenti, in cui possono venire a preparare i propri esami e studiare liberamente, così come sono nati spazi di coworking, quando ancora ad Erba non si conosceva il significato di questo termine e di questo modo di lavorare, ed ecco i motivi per cui FALPE come azienda di tapparelle e serramenti ha scelto le aziende più orientate all’innovazione con cui lavorare in partnership, proponendo ai nostri clienti e nel nostro mercato, i prodotti più innovativi. Ecco perchè abbiamo parlato e di continuo parliamo con i nostri colleghi artigiani, proponendo di creare una “community delle eccellenze artigiane” da presentare al mercato globale grazie ai prodotti realizzati a mano da artigiani italiani.

img_4660

 

Ecco perchè, ieri, (giovedì 06.10.16) sono partito da Erba-Como per andare a Roma ad incontrare e ascoltare Marco Montemagno parlare di innovazione, digitalizzazione e intelligenza artificiale. Ed ecco perchè quando alla sua domanda, ma voi cosa fate, ho risposto: FALPE? produce tapparelle! Beh forse sarebbe più giusto dire che FALPE fa innovazione!

img_4666

Marco Montemagno ieri, ha saputo stimolare e far partecipare tanti imprenditori, alcuni persino giovani startupper adolescenti!, provenienti da diverse parti d’Italia ad un incontro organizzato e promosso nell’auditorium di una società di Taxi (la più grande d’Italia n.d.r.) riuscendo ad interessare anche al tema della mobilità pubblica nel nostro Paese, che non è propriamente qualcosa di affine alle tapparelle!, ma che ha come punto in comune ciò che oggi vale per ogni mercato: “oggi c’è una Rivoluzione in corso nel commercio che nessuna azienda può ignorare”.

E quindi impariamo a leggere come gli scenari futuri si stanno modificando per essere pronti e se possibile essere i promotori di questo cambiamento.img_4680

Concludendo questo mio lungo intervento sul nostro blog, ringrazio Samuele, Fabio e Matteo, amici e colleghi con cui ho condiviso la giornata di ieri a Roma! E ringrazio il Team FALPE, mio fratello Enrico, Daniele, Mattia, Antonio, Giuseppe e Adriano) dicendo loro che “Il futuro non è fatto di profezie, è fatto di possibili scenari, ma tutti gli scenari possibili che abbiamo davanti ci dicono che l’onda è ancora più alta, molto più alta” (eh sì, questa è una citazione di Montemagno!) ed è per questo dobbiamo imparare in fretta  a cavalcare questa onda!

 

Il video della domanda rivolta durante l’incontro a Marco Montemagno

 

La gallery delle foto della giornata

img_4643 img_4644 img_4645 img_4649 img_4650 img_4651 img_4653 img_4654 img_4656 img_4657 img_4658 img_4660 img_4661 img_4666 img_4668 img_4670 img_4671 img_4674 img_4675 img_4676 img_4677 img_4678 img_4681

 

Team FALPE

Giuseppe Zappa
Fondatore della ditta F.A.L.P.E.
Imprenditore artigiano dal 1962, nel 1964 di vita alla “Ferramenta Zappa Giuseppe”. Passione e visione pioneristica, gli consentono di rilevare dall’Industria serica Taroni di Como, l’antica Filanda “La Palazzina” ad Erba, come sede per la nuova attività. Pochi anni dopo, nel 1974, le capacità e l’impegno lo portano a dar vita alla F.A.L.P.E. s.n.c., Fabbrica Avvolgibili Legno Plastica Erba, azienda altamente specializzata nella produzione e installazione di avvolgibili, tende alla veneziana e serramenti. La sua pluriennale esperienza è oggi un insostituibile supporto alla nuova generazione.
Dott. Giorgio Arturo Zappa
Responsabile Amministrativo Commerciale
In azienda dal 2007. Laureato in Economia e gestione aziendale.
Contribuisce alla direzione dell’azienda, con competenze in ambito amministrativo e commerciale.
Supervisiona e gestisce i rapporti con gli stakeholders dell’azienda. Responsabile in particolare per le relazioni commerciali e di vendita con i clienti. Referente per le attività di promozione, marketing, e comunicazione.
Geom. Enrico Pietro Zappa
Buyer & Responsabile Tecnico Commerciale
In azienda dal 2011. Diploma di Geometra, Laureando in Economia.
Contribuisce alla direzione dell’azienda, con competenze in ambito tecnico e commerciale. Supervisiona e gestisce i rapporti con gli stakeholders dell’azienda. Responsabile in particolare per i rapporti con fornitori e clienti, organizzando e gestendo le risorse, secondo i piani di produzione dell’azienda volti ad assicurare il rispetto dei termini di consegna. Collabora e gestisce lo sviluppo della divisione tecnico-commerciale.
Mattia Castelnuovo
Responabile Assistenza Tecnica
Responsabile di Magazzino

In azienda dal Settembre del 2009. Attestato Professionale di Montatore, Manutentore di sistemi Elettromeccanici-Elettrici.
Tecnico con competenze in ambito elettrico. Ricopre il ruolo di Responsabile dell’Assistenza Tecnica Clienti e Responsabile del Magazzino.
Figura di riferimento per i settori: Serramenti – Porte – Persiane – Sistemi Tecnici – Automazione
Giuseppe Lai
Responsabile Tecnico
Responsabile della Produzione

In azienda dall’Ottobre del 1980. Ricopre il ruolo di Responsabile tecnico e Responsabile della produzione.
Figura di riferimento per i settori: Avvolgibili – Tende alla Veneziana – Zanzariere – Sistemi tradizionali.
glai@falpe.it

STORIA SEDE FALPE – FILANDA DEL MORNERONE “LA PALAZZINA”

storia filanda5

Cenni storici generali

Fino alla prima metà del 1800 nell’erbese si è prodotta la seta, dapprima in modi strettamente casalinghi.
La trattura, che consiste nel trarre dal bozzolo il filato e nell’avvolgerlo sull’aspo, si realizzava nella casa dei contadini. Il procedimento consisteva nel collocare i bozzoli in bacinelle di rame stagnato, riscaldate a legna. Nell’acqua caldissima si rammolliva la gomma che copriva i bozzoli, così i capi dei filati si separavano più facilmente.
Dopo la metà del 1800, i fornelli domestici a fuoco diretto cedettero il posto a quelli industriali. Iniziava il declino così, della piccola ed antica industria casalinga per lasciare il posto alla nascente industria su larga scala.

Filanda e i filatoi

I proprietari terrieri che si occupavano dei bachi e dei gelsi, iniziarono a dedicarsi alla prima fase della lavorazione della seta. Riunirono in locali adatti gruppi di bacinelle per la trattura dei bozzoli. Divennero in larga parte veri e propri imprenditori e diedero origine alle filande, che dipanavano i bozzoli ed i filatoi, che abbinavano i fili, li torcevano i li passavano sui rocchetti. Si formò in questo modo una vera struttura di fabbrica, che raccoglieva centinaia di lavoratori in maggioranza donne e fanciulle fin dalla tenera età. Esse lavoravano per dodici ore al giorno in locali con temperature molto elevate.
La filanda simbolo della prima attività industriale della Brianza non portò, come conseguenza, l’abbandono dell’agricoltura, ma operò in stretto rapporto con essa, poichè la gelsicoltura doveva garantire la fornitura di materia prima.

Mercato della seta

La maggior parte della seta grezza prodotta ad Erba e nel Comasco, veniva esportate nelle principali capitali europee come Londra e Ginevra, per essere poi lavorata dai fabbricanti locali. Un successivo ed importante sbocco per la seta fu Lione, dove si facevano due fiere l’anno ed i Comaschi uguagliarono i Francesi nel commercio.

Filanda la Palazzina ex località Mornerone

In origine era un mulino da grano ad acqua, costruito dai Carpani di Pontelambro in riva alla roggia Molinara. Acquistato nel 1876 dalla ditta serica “Pedroni & Cavadini” fu trasformato in filanda a vapore; nei primi del ‘900 divenne di proprietà della Ditta Taroni (industriali serici di Como) che cessò l’attività della fabbrica nel 1970, cedendo l’intera proprietà a Zappa Giuseppe (fondatore della ditta FALPE).
In origine, il corpo di fabbrica era costituito da una forma a L, successivamente modificata con l’aggiunta di un ulteriore edificio così da trasformarlo in un complesso a corte con la ciminiera posta nel centro del piazzale. Ancora oggi, nonostante il cambio di destinazione, conserva l’antica ciminiera e l’intera struttura esterna.
La Palazzina è una degli ultimi esempi di edificio storico-industriale presenti nella zona di Erba insieme al filatoio di Pomerio.